Addolcitore per acqua di pozzo - scopri se è corretto usarlo
Saturday, Mar 09, 2019
Addolcitore per acqua di pozzo - scopri se è corretto usarlo

Di recente mi sono trasferito in campagna e la mia nuova fornitura d'acqua proviene da un pozzo dotato di filtro verde e addolcitore d'acqua. Non avendo mai usato un ammorbidente prima, ero preoccupato per la qualità di tale acqua trattata. Il dipartimento sanitario locale mi ha detto che l'addolcimento aumenta il contenuto di sodio del liquido. Data l'enfasi posta ora sulle diete a basso contenuto di sale, mi sono chiesto se un addolcitore d'acqua per l'acqua di pozzo sia una buona idea. Dovrei bypassare l'addolcitore?

Probabilmente sì, ma solo dopo aver compreso meglio la situazione e aver trovato le risposte ad alcune domande peculiari alla tua posizione e circostanza. Non c'è, vedi, nessuna risposta universale .

L'acqua sotterranea dei pozzi contiene spesso minerali presenti in natura disciolti in concentrazioni medio-basse. A seconda della geologia della tua zona e della profondità del tuo pozzo, la tua acqua può contenere concentrazioni di tali ioni disciolti come calcio, magnesio, ferro, manganese e una miriade di altri metalli. In alcune circostanze, le concentrazioni di particolari ioni possono essere così elevate che ci sono ottime ragioni mediche per rimuoverle o per trovare una fonte alternativa di acqua potabile. Nella maggior parte delle situazioni, però, i minerali disciolti conferiscono proprietà che le persone trovano rendono il liquido indesiderabile solo per determinati usi. Ad esempio, il calcio e il magnesio rendono l'acqua "dura", interferendo così con la capacità di insaponare e detergere il sapone. In alternativa, ferro e manganese possono dare all'acqua un gusto, un odore discutibili,

La maggior parte degli addolcitori funziona scambiando ioni di sodio con altri ioni metallici (ciò avviene quando l'acqua passa attraverso il serbatoio contenente le cosiddette resine a scambio ionico). L'acqua viene ammorbidita dalla rimozione degli ioni responsabili del colore e del sapore della "durezza" o "fuori" e dall'introduzione di ioni di sodio al loro posto. (Attenzione qui, però: ci sono molte altre sostanze naturali e sintetiche che possono causare problemi di gusto e / o odore, quindi non dare per scontato che tali irregolarità scompariranno dopo l'installazione di un ammorbidente).

ebbene l'EPA non pubblichi alcuna restrizione sulla quantità di sodio nell'acqua potabile, molti stati lo fanno. Il Massachusetts, per esempio, ha stabilito un limite di concentrazione di 20 parti per milione (PPM) nelle forniture di acqua potabile pubblica, una cifra in linea con le raccomandazioni della American Heart Association e di numerosi esperti in materia di salute cardiovascolare. La comunità medica, in generale, suggerisce che le persone con determinate condizioni di salute - tra cui ipertensione, disturbi renali o gravidanza - hanno buone ragioni per limitare l'assunzione di sodio alimentare e che la maggior parte degli americani consuma più sodio in pasti, snack e bevande di quanto è salutare. Date queste preoccupazioni, molte persone ora guardano il loro apporto di sodio da tutte le fonti, compresa l' acqua.

Tuttavia, prima di prendere una decisione sulla fornitura di alcol, è necessario analizzare ulteriormente le impostazioni specifiche. È necessario scoprire la composizione minerale dell'acqua del pozzo prima che sia trattata, in modo da poter determinare la natura del problema e stimare (magari con l'aiuto di un chimico locale) quale sarebbe la concentrazione di sodio dopo l'addolcimento. Quindi - se l'acqua addolcita non contiene, ad esempio, più di 20 ppm di sodio - è necessario determinare se è possibile bypassare l'addolcitore senza causare un sapore e / o problema di odore.

Ti aspettiamo!

Ricevi nuovi aggiornamenti e offerte